Italiano


Dina Bélanger

dina belanger

Beata Dina Bélanger (Madre Maria di Santa Cecilia di Roma) Religiosa di Gesù-Maria

      • Nascita: 30 Aprile 1897 – Québec, Canada
      • Professione Religiosa: 15 Agosto 1923
      • Morte: 4 Settembre 1929 – Sillery, Canada
      • Parole: «Amare sempre Gesù e farlo amare»
      • Beatificazione: 20 Marzo 1993 – Roma, Italia
      • Festa: 4 Settembre

Disse Si all’amore…

Tutta la vita  di Dina è un canto d’amore, un inno di ringraziamento a Colui che la chiamò e al quale rispose con un SI totale, senza riserva.

La sua fedeltà a rispondere all’Amore con l’amore la condusse ad entrare nelle profondità della Trinità e a divenire “un cantico di lode alla gloria del Padre”. La sua vita fu un cantico di ringraziamento e di lode dalle insospettate armonie e la testimonianza di quell’amore che viene così bene espresso dal motto della sua cara Congregazione: ”Lodati siano sempre Gesù e Maria”.

Dina 1Nata in una famiglia agiata, figlia unica e vezzeggiata; dotata per gli studi e in particolare per la musica, le si apriva dinanzi un brillante avvenire: numerosi amici, una gradevole vita sociale, una carriera musicale ricca di promesse. Ma, all’appello del Signore, lasciò tutto e rispose con l’amore all’Amore che la invitava.

Dina 2Da fanciulla ed adolescente, Dina conduce una vita normale; nulla sembra distinguerla dalle altre: è gaia, socievole, amica della bellezza, della natura, buona di quella bontà che si china di preferenza verso i più deboli ed i più sprovveduti. Nulla lascia indovinare la vita interiore che è in lei ed in lei canta. Sente già l’appello dell’Amore e vi risponde con un motto che è tutto un programma: “Amare e lasciar fare Gesù e Maria”.

Dina 4Da religiosa si esercitò a “vivere in spirito di lode, nella gioia del cuore, nella libertà dell’anima e nella generosità”. “Non rifiutare nulla a Dio” fu il “Leitmotiv” delle sue giornate. Se la sua attività apostolica fu molto ridotta per la sua malattia, non lo fu affatto il suo spirito missionario: “Vorrei percorrere l’universo e consumarlo nelle fiamme infinite del Sacro Cuore. Tuttavia, voglio essere apostola secondo i designi di Nostro Signore”.

Consumata dall’amore più che dalla malattia, si spense il 4 settembre 1929 promettendo di rimanere al servizio dei suoi fratelli e delle sue sorelle della terra:

Dina 5

“In cielo sarò una piccola mendicante d’amore:

ecco la mia missione e la comincio immediatamente:

donerò la gioia”.

 

Preghiera

O Padre, fonte di ogni bene, tu mettesti nel cuore della Beata Dina Bélanger l’ardente desiderio d’offrirti, per il mondo intero, le ricchezze infinite del Cuore di Gesù nell’Eucaristia, e di vivere, sull’esempio di Maria, intimamente unita a Cristo, suo unico amore. Fa’ che anche noi, come lei, possiamo trovare la nostra gioia nel dar compimento a ciò che tu ami. E poiché tu stesso le rivelasti il tuo grande desiderio di effondere sul mondo l’abbondanza delle tue grazie, esaudisci, per la tua maggior gloria, la preghiera che affidiamo alla sua intercezione. Amen.

- Con approvqazione ecclesiastica


Revenir au début ↑